Impianti di sicurezza

Azione deterrente, dissuasiva e di difesa

TIF progetta e realizza impianti di sicurezza di diverse tipologie secondo i criteri della normativa CEI 79.3

(approfondimento : alcuni richiami alla norma CEI 79.3)

Ogni impianto è diverso uno dall’altro e dipende da una serie di variabili quali tipologia dell’immobile, sua ubicazione, contesto territoriale, prestazioni richieste e altro ancora.

Di seguito viene presentata una panoramica generale delle tipologie dei sistemi di protezione premettendo che la varietà degli apparati di controllo in commercio permette di adeguare un impianto sia a protezione di un’abitazione sia a protezione di siti industriali, centri commerciali e strutture più complesse.

Descrizione dei sistemi di protezione

Un sistema di sicurezza, per la protezione di un luogo e delle persone dove consentire:

Azione deterrente
Fare in modo che eventuali malintenzionati decidano di non iniziare l’intrusione in quanto hanno la consapevolezza che il luogo è adeguatamente protetto.

Azione dissuasiva
Far sì che l’intrusione, sebbene iniziata, si interrompa in quanto viene individuata e segnalata.

Azione di difesa
Consentire, agli occupanti il sito protetto o al personale a presidio, un adeguato tempo per organizzare, anche sotto il profilo psicologico, la reazione nonché dare un congruo tempo alle forze dell’ordine per l’intervento.

Impianti rilevazione intrusione

I sistemi elettronici di allarme rilevazione intrusione, più comunemente chiamati “impianti antifurto”, sono sistemi specifici studiati e realizzati in funzione del sito da proteggere. La struttura tipo di un qualsiasi impianto prevede una centrale di gestione (generalmente gestita da microprocessore) capace di poter gestire una serie di informazioni provenienti dai sensori periferici (volumetrici e/o perimetrali) ed inviare una serie di comandi destinati agli attuatori (generalmente sirene e combinatori telefonici).

Lo scopo e l’obiettivo del sistema è di segnalare, localmente e/o in remoto, intrusioni indesiderate nei propri ambienti.

A seconda delle esigenze l’impianto può essere cablato o via radio, sia a copertura di aree interne che a copertura di aree esterne.

Le centrali che proponiamo sono telegestibili e teleassistibili con la possibilità di essere collegate a propri numeri telefonici o a Istituti di Vigilanza.

Impianti segnalazione rapina

Per impianti di segnalazione  rapina  si intendono quelli che consentono, attraverso l’attivazione di un collegamento con le sale operative delle forze dell’ordine, la visualizzazione e la registrazione di eventi criminosi in atto.

Un sistema antirapina è un sistema automatico capace di allertare le forze dell’ordine in modo silenzioso : automatico perché deve essere lo stesso inconsapevole rapinatore ad azionarlo.

Controllo degli accessi (Badge)

I sistemi di Controllo Accessi rispondono alle esigenze di un controllo sicuro e personalizzato di ambienti pubblici e privati partendo da dispositivi intelligenti che permettono la lettura di badge magnetici, ottici, con chip o di prossimità.

Per un azienda un sistema di controllo accessi ha una doppia valenza: da un lato proteggere i beni aziendali; dall’altro un sistema di controllo degli accessi deve rispondere ai criteri di sicurezza aziendale al fine di garantire il completo controllo della situazione in caso di emergenza.

Il controllo delle abilitazioni di un badge consiste nella verifica delle potenzialità del badge e del consenso o meno al transito.

Videosorveglianza

Lo scopo dell’impianto di videocontrollo è quello di monitorare zone sia interne all’edificio che esterne, ed è prassi consolidata affiancare ad un impianto antifurto – antintrusione un sistema di videocontrollo, collegato ad una centrale operativa, a collegamenti internet privati o tramite telefoni cellulari/PDA.

Collegamenti  WI-FI, UMTS, GPRS permettono all’utilizzatore finale la possibilità di visionare da remoto e da posizione geografica diversa da quella dove risiede l’impianto.

Le applicazioni tipiche si stanno estendendo a molteplici attività che vanno dal privato alla piccola attività al dettaglio, dalla piccola alla media grande azienda, dal controllo cittadino ai parcheggi automatizzati fino ad arrivare ad applicazioni come controlli antiterrorismo, riconoscimento persone, riconoscimento targhe, individuazione di traffico bloccato.